L’anima Benefit della nostra agenzia di traduzioni è connaturata nel nostro duplice status di Società Benefit nativa e B Corp certificata.

Il percorso che ci ha portati a rinascere sotto queste sembianze è stato lungo e articolato ma di grande soddisfazione, e oggi siamo orgogliosi di essere i primi LSP (Language Service Provider) al mondo ad avere abbracciato questo innovativo modello di business, e di farcene portavoce.

Parliamo di rinascita perché le nostre origini risalgono più in là nel passato, con esattezza al 1988.

E’ questo l’anno di costituzione di Trans-Edit Group, società milanese di traduzioni professionali che in 30 anni riuscì a cavalcare la rivoluzione della globalizzazione e del digitale, fino a entrare nei primi 100 player del settore dei servizi linguistici a livello globale.

Tra i soci fondatori c’era Laura Gori, oggi Founder & CEO di Way2Global, che, grazie alla sua formazione di traduttrice, ma anche a una curiosità insaziabile per l’intelligenza artificiale e la machine translation, riuscì a trainare la crescita di Trans-Edit fino a trasformarla in una piccola multinazionale della localizzazione, premiata con un prestigioso Award in Borsa italiana per innovatività e leadership di settore.

Benché fosse un’impresa tradizionale, Trans-Edit ha sempre avuto un forte spirito innovativo, tanto da venire definita: “voi siete una B Corp e non lo sapete!”. Punto di forza dell’azienda era infatti il suo impegno verso il sociale, declinato in innovative prassi e politiche di responsabilità sociale d’impresa, welfare aziendale, flessibilità, occupazione ed empowerment femminile.

Spinta dall’ambizione di essere ben più di un’impresa che persegue solo il profitto, e dalla convinzione che “fare impresa significa avere un’idea e trasformarla in valore per gli altri”, Trans-Edit nel 2017 ha mutato forma, e ha dato origine a Way2Global.

Way2Global (ri)nasce come startup Benefit nell’agosto del 2017 proprio in forza del fascino rivoluzionario che questo nuovo, dirompente modello di business di stampo americano, arrivato oggi a contare 4.000 aziende in oltre 70 Paesi del mondo, fu in grado di esercitare sulla CEO Laura Gori.

La nostra agenzia nasce dunque ispirandosi alla filosofia delle B Corp e, in segno di discontinuità con l’esperienza d’impresa tradizionale precedente, si costituisce sotto la forma giuridica di Società Benefit, e se ne fa fervente paladina nel mondo.

L’Italia è infatti il primo Paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, ad avere recepito sul suo territorio la forma giuridica delle benefit corporation con la Legge di Stabilità del 2016. Denominate nel nostro Paese “Società Benefit”, si tratta di imprese consapevoli di nuova concezione che coniugano il perseguimento del profitto con l’impegno nei confronti del beneficio comune, misurato con metriche di rigore e reso cogente a livello statutario.

Essere una Società Benefit ci ha permesso di evolvere oltre la nostra tradizione di CSR e innovazione per aderire a un modello di cambiamento rivoluzionario, che contribuisce con i fatti a creare i presupposti per un nuovo mondo più rigenerativo e sostenibile in termini di sviluppo economico, sociale e ambientale.

B Corp: la certificazione delle aziende del futuro

A gennaio 2019, dopo avere superato il rigoroso audit dell’ente certificatore B Lab Europe attraverso la verifica sul B Impact Assessment, siamo entrati ufficialmente nel novero delle B Corp.

Le B Corp rappresentano un’avanguardia di aziende che credono nel business come leva per il bene della comunità, e che attribuiscono alla responsabilità di fare impresa in modo sostenibile la stessa importanza che conferiscono al perseguimento del profitto.

Questa visione di fare business si coniuga perfettamente con la missione suggellata nel nostro payoff: “Beyond borders for a better world”. Per noi tradurre significa infatti favorire la comprensione in senso inclusivo e mettere in contatto persone e culture differenti per costruire ponti, oltrepassare i confini e superare le barriere linguistiche.

È una visione attestata anche dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che il 24 maggio 2017 ha ufficialmente riconosciuto la traduzione professionale quale attività funzionale a “unire le nazioni e promuovere la pace, la comprensione e lo sviluppo sostenibile”.

Il nostro impegno nei confronti degli stakeholder, della comunità e dell’ambiente si esprime per il tramite dei nostri progetti identitari, che sono il nostro “modo B Corp” di erogare servizi di traduzione, interpretariato e localizzazione.

Con Made in B Italy vogliamo diffondere nel mondo la conoscenza delle Benefit Corporation come modello di innovazione sociale di eccellenza di matrice tutta italiana nonché possibile risposta alla necessità di modelli di business e di una governance aziendale più sostenibili.

Tramite Green Translations miriamo a sensibilizzare e coinvolgere le aziende nelle iniziative a tutela dell’ambiente, apportando così il nostro contributo nella lotta contro il cambiamento climatico.

Infine Language Industry 4.0 e Way2Academy sono i progetti pensati e realizzati per promuovere il corretto utilizzo delle tecnologie digitali, anche come leva di empowerment femminile, così da facilitare la transizione digitale e neutralizzare il conseguente digital mismatch sul mercato del lavoro.

Questi progetti rispondono alle finalità di beneficio comune e alla tutela delle categorie di stakeholder che abbiamo deciso di prendere in carico per Statuto, oltre che al raggiungimento dei KPI integrati con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) dell’Agenda ONU 2030 che costituiscono il nostro piano industriale.

La nostra determinazione nel portare avanti queste iniziative discende dalla coscienza civile che ci anima e dal ruolo trainante e responsabile che riteniamo oggi le aziende debbano assumere con urgenza ai fini della trasformazione dell’economia nel segno dello sviluppo sostenibile.

Ecco perché abbiamo voluto intraprendere il percorso per ottenere la Certificazione B Corp: attestare l’impatto positivo generato dalle nostre attività in favore della società e dell’ambiente, in aggiunta alla cura che da sempre dedichiamo alle persone, al governo dell’azienda, al welfare, alle relazioni con la community, e all’ecosistema.

Il marchio B Corp è una certificazione di eccellenza che qualifica le aziende del futuro, le imprese trasformative che lavorano per un cambio di paradigma nel segno della solidarietà, dell’interdipendenza e della sostenibilità, con l’obiettivo di rispondere alle grandi sfide globali codificate dall’ONU negli SDG dell’Agenda 2030.

Farsi carico del bene collettivo e generare più valore per il mondo rispetto alle risorse che consumano per gestire il business è l’unico modo che le imprese hanno oggi per regalare un futuro migliore alle generazioni che verranno. Noi in Way2Global ogni giorno lavoriamo perché questo auspicio diventi presto realtà.

Per noi di Way2Global, azienda a maggioranza femminile da sempre impegnata sul fronte del women empowerment, lavorare per dare una risposta alle grandi sfide dell’umanità significa anche impegnarci per il raggiungimento dell’SDG #5 dell’Agenda 2030 dell’ONU sulla Parità di Genere.

CONTATTACI