5 Luglio 2022

I vantaggi delle traduzioni delle app

Categoria: Traduzione

Disporre di traduzioni delle app offre tre vantaggi alle aziende che vogliono esportare i propri prodotti e servizi in altri mercati.

In primo luogo tradurre i contenuti di questi programmi consente di ampliare il bacino di utenti che costituiscono il target di riferimento. Numerose ricerche evidenziano come la maggior parte delle persone preferisce impostare la propria lingua nativa per utilizzare correttamente questi strumenti ed evitare di incorrere in errori.

Fai conoscere la tua app all’estero!Da più di 30 anni supportiamo le aziende con i nostri servizi di traduzione e localizzazione.
Scopri di più

Il primo vantaggio ne genera automaticamente un secondo, cioè l’incremento del numero di download. Nel momento in cui un’app si rende disponibile in più lingue, in versione adattata per ciascun pubblico di riferimento, aumentano le persone disposte a scaricarla.

Se i primi due vantaggi riguardano la capacità di attirare nuovi clienti, il terzo riguarda la fidelizzazione. Il vero punto di svolta non è conseguire un elevato numero di download, ma fare in modo che gli utenti continuino a utilizzare questo canale, che diventa viatico per aumentare le vendite dei prodotti/servizi offerti.

Brand awareness, aumento dei download, e fidelizzazione degli utenti sono i principali vantaggi offerti dalla traduzione delle app, a condizione che si scelga la lingua giusta per intercettare il proprio target.

Intercettazione del target

Per intercettare il target adeguato occorre svolgere un’attenta analisi di mercato. L’azienda deve valutare quali sono i Paesi che presentano (o potrebbero presentare) una domanda di prodotti/servizi più consistente, così da massimizzare le opportunità di successo nell’espansione del proprio business.

Conclusa la fase 1, si può valutare quale lingua usare per ottenere i vantaggi visti in precedenza. Il nostro suggerimento è non accontentarsi di una lingua franca, ma scendere nel dettaglio per capire se vi sia un idioma particolare nel quale conviene svolgere la traduzione.

Questo processo renderà molto più semplice intercettare il target di riferimento. I motori di ricerca infatti mostrano risultati diversi in funzione delle parole che digitiamo, e quindi della lingua che usiamo per le query. Chi scrive in italiano si vedrà restituire risultati diversi da chi scrive in cinese. Ecco perché tradurre questi contenuti diventa un’azione irrinunciabile per apparire tra i primi risultati di ricerca.

Ma i vantaggi non si fermano qui, e possono essere massimizzati aggiungendo un altro step alla traduzione, noto come “localizzazione”.

Localizzazione

Se la semplice traduzione consente agli utenti che parlano una lingua diversa da quella nativa di sviluppo dell’app di accedere e comprendere comunque i contenuti digitali, la localizzazione si spinge oltre e con un intervento di adattamento e personalizzazione, allinea il prodotto digitale alle consuetudini linguistiche e culturali del nuovo target di riferimento.

Localizzare infatti vuol dire adattare il contenuto anche dal punto di vista culturale. Non ci si limita quindi a una traduzione fedele, ma si studiano le espressioni che meglio si adattano agli usi e costumi del nuovo target. Persone che vivono in parti del mondo diverse impiegano espressioni differenti per esprimere uno stesso concetto. Basta considerare l’esempio dei modi di dire, che tradotti letteralmente risulterebbero privi di senso. Il vantaggio della localizzazione consiste dunque nel customizzare il contenuto affinché risulti familiare e comprensibile al pubblico di riferimento.

L’adattamento culturale non riguarda solo le parole ma molti altri aspetti:

  • simboli;
  • icone;
  • immagini;
  • video;
  • data;
  • ora;
  • valuta;
  • etc.

Tutti questi elementi variano infatti a seconda della collocazione geografica. Adeguarli alla cultura di appartenenza del pubblico genera un enorme vantaggio in termini di user experience.

Chi si occupa di applicativi sa bene quanto questo aspetto sia cruciale affinché l’app, e di conseguenza l’azienda, abbia successo. L’interazione con questo strumento deve essere facile e intuitiva, l’ideale è che l’utente possa trovare le informazioni che desidera senza alcuno sforzo e procedere con l’acquisto del prodotto in modo semplice e immediato.

Se il processo si svolge in modo lineare e agevole, la soddisfazione per l’esperienza vissuta indurrà l’utente a proseguire nell’uso dell’app e a consigliarla alla propria cerchia di conoscenze, innescando così un circolo che genera incremento di download, clienti e profitti.

I vantaggi che derivano dal tradurre un’app sono dunque notevoli, ma per beneficiarne è necessario che traduzione e localizzazione siano svolte con professionalità. Ecco perché è consigliabile rivolgersi a un’agenzia di traduzioni come la nostra.

In Way2Global le app sono tradotte e localizzate da professionisti madrelingua specializzati in questo settore. Il nostro intento è renderle perfettamente funzionale dal punto di vista linguistico, culturale e tecnico, così da massimizzare la user experience e assicurare ai nostri clienti tutti i vantaggi sopra illustrati in termini di visibilità e new business.

Contatti

Richiedi Informazioni


    gori 254x300Laura Gori è Founder e CEO di Way2Global, agenzia di traduzioni dall’anima Benefit, oltre che startup femminile. Dopo trent’anni alla guida di una piccola multinazionale della localizzazione, Laura ha deciso di ricominciare daccapo e di fondare Way2Global per fare impresa a beneficio della società e dell’ambiente, oltre che della crescita aziendale. Fervente paladina di Benefit Corporation e delle istanze di empowerment femminile, Laura coglie ogni occasione per diffondere consapevolezza su questi temi e contribuire all’affermazione di un’economia più giusta, egualitaria e sostenibile per tutti.