11 Ottobre 2021

Le fasi del processo di traduzione

Categoria: Traduzione

Chi richiede un servizio di traduzione spesso non sa quanto lavoro ci sia dietro le quinte, per questo motivo abbiamo deciso di illustrare quali sono le fasi del processo di traduzione.

Quando si pensa alla traduzione ci si immagina il traduttore intento a trasporre il testo da una lingua all’altra, mentre in realtà si tratta di un ciclo di lavoro ben più complesso e strutturato, con varie fasi che precedono e seguono questo step.

Seppur l’atto vero e proprio della traduzione sia una fase quanto mai delicata e cruciale per un servizio di qualità, altrettanto essenziali sono la fase preliminare di analisi di fattibilità e quella posta a vale di controllo qualità.

Queste due fasi integrano e completano il processo di traduzione garantendo un prodotto finale di qualità, come indicato dalla Norma ISO 17100:2015 che disciplina l’erogazione del servizio di traduzione da parte delle agenzie come noi.

Analisi di fattibilità preliminare e traduzione

In un’organizzazione strutturata come un’agenzia (o LSP, Language Service Provider), la traduzione è sempre preceduta da una fase preliminare di analisi di fattibilità, altrimenti detta “riesame del contratto”, per usare la terminologia ISO.

Questo step rappresenta un momento d’importanza cruciale per l’intero processo traduttivo in quanto più sono le informazioni e i chiarimenti del mandato che si acquisiscono dal cliente in questa fase, più sarà semplice soddisfare le necessità del cliente scongiurando il rischio di incomprensioni o errori.

In Way2Global, ad esempio, questa fase è gestita interamente dalle nostre Key Account Manager.

Sono loro a raccogliere tutte le informazioni di cui hanno bisogno per valutare in sinergia con i Project Manager quale tra i nostri servizi si addice di più all’esigenza del cliente.

Nello specifico, le informazioni basilari da acquisire in questa fase preliminare sono:

  • combinazione linguistica;
  • tipologia di documento;
  • tempistiche;
  • finalità del documento.

L’ultimo punto è particolarmente rilevante poiché determina l’eventuale integrazione di servizi aggiuntivi alla traduzione standard e, di conseguenza, il costo finale del servizio.

Se ad esempio il cliente richiede la traduzione di un documento legale per l’estero, occorre chiarire quale siano l’istituzione e il Paese di destinazione, così da scegliere il servizio più adeguato: asseverazione, legalizzazione o apostillazione. La sola traduzione infatti non è sufficiente per conferire valenza legale a un documento all’estero.

Sta nell’abilità del Key Account Manager saper porre la domanda giusta per raccogliere le informazioni che consentono di offrire un servizio di traduzione in grado di soddisfare le esigenze del cliente.

Una volta raccolti tutti i dati necessari e definiti i servizi oggetto dell’offerta, il progetto viene assegnato a uno dei Project Manager del nostro team, di norma quello che ha la paternità del cliente o comunque il più adatto per svolgere la tipologia di lavoro specifica, e viene quindi trasformato in una commessa.

Nel quadro delle attività di gestione commessa, spetta al Project Manager selezionare le risorse più idonee per svolgere ogni incarico, il che dà inizio alla seconda fase, la traduzione vera e propria.

La traduzione viene eseguita di norma dal traduttore che lavora all’interno del suo ecosistema traduttivo con l’ausilio di tutte le tecnologie digitali del settore: sistemi CAT (Computer-Assisted Translation), database terminologici, guide di stile, materiale di riferimento attinente al testo da tradurre, eventuali motori di machine translation, a seconda del ciclo di lavoro concordato col cliente.

Le tecnologie digitali dedicate alla traduzione costituiscono un aspetto molto importante della fase traduttiva, mai come oggi che stanno letteralmente rivoluzionando la Language Industry. Come tutti i settori, anche il nostro ha registrato una forte spinta alla digitalizzazione conseguente alla pandemia. A tal punto che secondo le stime entro la fine del 2021 la domanda globale di traduzioni sarà coperta per oltre il 91% da traduzioni effettuate con sistemi digitali.

Per quanto importanti siano le tecnologie, al centro del processo traduttivo vi è comunque la figura del traduttore, un linguista che secondo la Norma ISO 17100:2015 deve possedere requisiti rigorosi.

Per considerarsi un traduttore professionale, questi deve infatti essere madrelingua della lingua di arrivo in cui traduce, e deve attestare comprovate competenze e anni di esperienza nel mondo della traduzione, oltre che conoscenze e/o esperienze specifiche nel settore di specializzazione (finanziario, medico scientifico, tecnico, etc).

Poiché ogni lingua evolve continuamente, è bene inoltre che il traduttore sia insediato nel Paese nativo, così da essere sempre allineato con l’idioma parlato in loco e le sue varianti e/o i suoi neologismi congiunturali.

Una volta terminata la traduzione vera e propria, il testo è pronto per l’ultima fase.

Revisione, proofreading e controllo qualità

L’ultima fase del processo di traduzione è costituita da una serie di controlli svolti per garantire la correttezza del documento dal punto di vista linguistico e contenutistico.

La revisione è il primo controllo che viene messo in atto dopo la fase di traduzione.

Un secondo traduttore madrelingua specializzato controlla il lavoro svolto dal collega e, oltre a correggere eventuali errori, può apportare delle modifiche laddove lo ritenga necessario al fine di rendere il testo più fluido e facilmente comprensibile al destinatario finale.

Oltre alla correttezza linguistica e terminologica, il revisore si occupa infatti di superare un’altra barriera invisibile: quella culturale. Questo significa tra l’altro che tutti i riferimenti intertestuali richiamati nella traduzione devono essere “localizzati”, ossia ricondotti alla cultura nativa del destinatario del documento. Si pensi all’adattamento del brand Coca cola per il mercato cinese la cui traduzione pura non aveva nulla a che fare con il prodotto venduto e le sensazioni ad esso associate, per cui si è dovuto modificare il termine cinese per ottenere poi il nome “Kokoukole” che richiama invece la sensazione di felicità e gioia, generalmente associate a questo brand.

Dopo la revisione il documento viene finalizzato in termini di impaginazione e layout, per passare infine nelle mani dei proofreader.

Il proofreading è la fase finale del processo di traduzione. Si tratta di un controllo formale della traduzione, incentrato sulla verifica di refusi, spaziatura, errori di battitura, integrità, e altri aspetti che non entrano nel merito del contenuto, già finalizzato con la revisione.

Al termine del proofreading, il documento torna nelle mani del Project Manager che coordina le diverse fasi e si occupa di eseguire un ultimo controllo finale (QA, Quality Assurance) così da inviare al cliente una traduzione di qualità nel rispetto delle tempistiche concordate all’inizio del processo.

Sono queste sono le fasi del processo di traduzione che noi stessi di norma seguiamo. Vi sono poi casi particolari in cui le fasi di revisione e controllo qualità sono ancora più numerose a fronte di documenti di particolare criticità, oppure altre commesse in cui è il cliente che chiede di snellire il ciclo di lavoro per rispondere a tempistiche serrate o altre esigenze.

Non si può comunque pensare di ottenere una traduzione professionale senza avere prima definito col cliente tutti i servizi necessari o senza avere controllato e rivisto il testo tradotto.

In Way2Global forniamo i nostri servizi di traduzione rispettando tutte le fasi del processo traduttivo e assicurando uno standard di qualità massimo attivando professionisti di comprovata esperienza in ciascuna delle fasi qui descritte.

Professionalità e organizzazione sono le caratteristiche che consentono alla nostra agenzia di traduzione di rispondere al meglio alle richieste dei clienti.

Hai bisogno di un servizio di traduzione? Contattaci!

Sede centrale

  • Indirizzo: Via Padre R. Giuliani, 10/A, Milano, Italia
  • Telefono: (+39) 02 66661366
  • Email: info@way2global.com
CONTATTACI