19 Maggio 2021

Sottotitolaggio, le regole per un buon lavoro

Categoria: Sottotitolaggio

Il sottotitolaggio è un servizio ben diverso dalla classica traduzione, ed esistono specifiche regole per fare un buon lavoro. Prima di scoprire quali sono, occorre fare un passo indietro e capire cosa si intende con questo termine.

Il sottotitolaggio è una particolare modalità di traduzione audiovisiva, dove il prodotto da tradurre viene fruito dagli utenti in modo diverso rispetto a un testo scritto. Se quando si traduce un manuale bisogna essere il più possibile fedele all’originale e rispecchiare esattamente quanto riportato nel testo di partenza, non si può applicare questa regola nel caso di un prodotto audiovisivo.

Per tradurre e sottotitolare un video occorre infatti tenere conto della presenza di altre forme di espressione comunicativa: suoni, voci e immagini. Seguire certe regole è fondamentale per riuscire ad adattarsi a questo nuovo contesto, dove l’attenzione dell’utente è stimolata da più fattori contemporaneamente.

Ma vediamo quali sono i criteri da seguire per ottenere un sottotitolaggio ben fatto.

 

Le caratteristiche di un buon sottotitolo

 

Un buon sottotitolo, per essere considerato tale, deve seguire determinate regole.

Dal punto di vista tecnico occorre considerare innanzi tutto due aspetti:

  • lunghezza;
  • durata.

Nel sottotitolaggio bisogna tener conto sia dei limiti di spazio imposti dallo schermo, sia del tempo necessario allo spettatore per leggere il testo. Per questo motivo esistono delle regole ben precise da rispettare, in particolare il sottotitolo non può essere più lungo di due righe, quindi 70 caratteri, e deve restare visibile per un lasso di tempo compreso tra uno e sei secondi.

Dal punto di vista delle abilità del traduttore, per eseguire il sottotitolaggio bisogna possedere ottime capacità in termini di:

  • completezza;
  • naturalezza.

È necessario infatti che il sottotitolo contenga al suo interno tutte le informazioni utili per comprendere la scena che si sta osservando e, allo stesso tempo, risulti naturale all’occhio dello spettatore, proprio come se stesse ascoltando il testo anziché leggerlo.

La caratteristica principale del sottotitolaggio è infatti la discrezione.

I sottotitoli non devono distogliere l’attenzione dalla scena, il loro compito è quello di accompagnarla.

Per questo motivo compaiono alla base dello schermo, in posizione centrata, così che lo spettatore possa leggerli e guardare al contempo ciò che accade sulla scena in perfetta sincronia tra testo, immagini e suoni – requisito basilare per potersi godere un film o un documentario in lingua originale.

 

Le regole di una buona traduzione

 

Come abbiamo detto all’inizio, la traduzione di un prodotto audiovisivo è diversa rispetto alla traduzione di un prodotto testuale, le esigenze cambiano e con esse anche le regole a cui fare riferimento.

I limiti di tempo e di spazio rendono impossibile tradurre tutto ciò che viene effettivamente detto. Lo scopo del sottotitolaggio è quindi riuscire a cogliere il messaggio principale che viene trasmesso ed esprimerlo con sinteticità. Questa è la chiave di volta per tradurre un contenuto orale.

Ma a questa sfida se ne aggiunge un’altra: utilizzare parole, espressioni e punteggiatura il più possibili naturali. Una delle regole basilari infatti è evitare di perdersi in tecnicismi, aggiunte o ridondanze. Bisogna sfrondare il superfluo e lasciare solo l’indispensabile. Il sottotitolo deve essere chiaro e facile da leggere, così da aiutare lo spettatore a comprendere la scena.

Per ottenere una buona resa nel sottotitolaggio è necessario rivolgersi a professionisti esperti che dispongano di un’approfondita conoscenza di entrambe le lingue, di partenza e di arrivo, abbinata a una solida esperienza nell’erogazione di questo servizio di nicchia, e a un’ottima conoscenza delle regole da seguire e degli strumenti necessari per svolgere questo mestiere.

Per Way2Global sono tutti asset che fanno parte del nostro patrimonio di conoscenze e competenze. I nostri team di sottotitolatori e traduttori madrelingua, esperti e sempre aggiornati sulle ultime novità, lavorano in stretta integrazione con un team di Project Manager in grado di fornire un’assistenza personalizzata che guida il cliente verso la soluzione di volta in volta più adeguata. Questo connubio, insieme alla nostra trentennale esperienza nel settore, ci permette di offrire il massimo della qualità con i nostri servizi.

Hai bisogno di un servizio di sottotitolaggio? Contattaci!

Sede centrale

  • Indirizzo: Via Padre R. Giuliani, 10/A, Milano, Italia
  • Telefono: (+39) 02 66661366
  • Email: info@way2global.com
CONTATTACI