25 Ottobre 2022

Localizzazione software: come funziona e tutti i vantaggi

Categoria: Localizzazione

La localizzazione di un software è un servizio che porta con sé notevoli vantaggi per chi lo produce, chi lo commercializza e soprattutto chi lo utilizza, eppure in pochi sanno come funziona, ragion per cui abbiamo deciso di approfondire l’argomento.

Innanzitutto occorre fare una premessa su cosa si intende per localizzazione. Il termine si riferisce nel settore a un servizio linguistico diverso dalla traduzione classica. Localizzare un testo infatti non significa solo renderlo comprensibile dal punto di vista linguistico, ma anche culturale.

La lingua è ricca di espressioni il cui significato è strettamente connesso alla cultura di appartenenza, basti pensare ai modi di dire o ai giochi di parole che, se tradotti alla lettera, risulterebbero privi di senso per chi è immerso in un contesto culturale differente.

La localizzazione inoltre non si limita a trasporre culturalmente il solo testo, ma si applica anche ad altri elementi come icone, immagini, simboli, etc. – ecco perché viene eseguita anche sui software.

Localizza il tuo software con Way2GlobalTraduciamo e localizziamo software in tutte le lingue.
Scopri di più

Come funziona

Fine ultimo della localizzazione di un software è ottenere un prodotto che risulti pensato e realizzato appositamente per gli utenti del mercato di riferimento. Raggiungere questo risultato non è semplice, ma è comunque fattibile, soprattutto se ci si affida a un team di esperti.

Come funziona dunque la localizzazione di un software? La risposta è semplice: si segue un iter di lavoro ben strutturato.

Innanzitutto in una fase preliminare di preparazione si individuano le componenti su cui si dovrà lavorare. Oltre agli elementi visibili agli utenti, noti come “interfaccia utente”, i software sono costituiti da un substrato di codice e di elementi tecnici necessari al loro funzionamento, che non vanno tradotti né modificati, se si vuole salvaguardare la funzionalità del software.

Successivamente si passa alla parte operativa, che prevede la traduzione e localizzazione delle componenti individuate in precedenza. In questa fase si traspone il testo nell’idioma richiesto e si eseguono tutte le modifiche necessarie affinché il software risulti comprensibile e familiare rispetto ai riferimenti culturali dell’utente.

Infine viene svolta una doppia revisione, la prima prettamente linguistica e la seconda di natura tecnica. Si tratta di controlli effettuati da professionisti diversi rispetto a quelli coinvolti nella fase precedente, in base a una procedura comunemente impiegata nel mondo della Language Industry al fine di garantire l’assoluta correttezza del servizio richiesto, in questo caso la localizzazione del software. Chi svolge il lavoro iniziale è troppo coinvolto nel progetto e perde la distanza critica per potersi accorgere della presenza di eventuali errori o sviste, per tale ragione si ricorre a professionisti terzi che, approcciandosi per la prima volta al software localizzato, riescono a valutarne l’adeguatezza con maggiore oggettività.

Nello specifico la revisione linguistica viene svolta da un traduttore madrelingua, specializzato nella localizzazione, che verifica la presenza di possibili errori dal punto di vista linguistico. La corretta trascrizione del contenuto di un software è un requisito essenziale affinché possa essere commercializzato in un altro Paese. Altrettanto cruciale è il suo corretto funzionamento, ragion per cui viene svolto anche un controllo tecnico. Si testa cioè il software per assicurarsi che non vi siano bug, che il testo sia visibile in modo corretto e che tutti gli altri elementi siano posizionati nel modo giusto.

Superati questi controlli, la localizzazione può dirsi conclusa e si può procedere con la promozione e vendita del software nel Paese di riferimento. Sebbene conquistare un nuovo mercato richieda una strategia complessa fatta di azioni mirate e articolate, la localizzazione è tra quelle fondamentali in quanto genera numerosi vantaggi.

Vantaggi

La localizzazione di un software comporta notevoli benefici per l’utente finale e, di conseguenza, anche per chi lo produce e commercializza.

Chi interagisce con un software localizzato ha più facilità nel comprenderne il funzionamento, esplorarne le potenzialità e valutarne l’utilità. La maggior parte delle persone infatti preferisce interagire con prodotti realizzati nella propria lingua madre, così da avere il pieno controllo nella gestione del prodotto.

Mettere l’utente nelle condizioni di usare il software in modo semplice e veloce ha un impatto positivo sulla sua user experience e al contempo rappresenta un forte segnale di trasparenza da parte dell’azienda produttrice. La combinazione di questi due elementi è il punto di partenza per costruire e alimentare una forte brand reputation, fattore da non trascurare soprattutto quando ci si presenta su nuovi mercati.

Questo aspetto è sicuramente un grande vantaggio per chi commercializza un software, ma non è l’unico. La sua localizzazione comporta anche la possibilità di ampliare il bacino di utenti potenzialmente interessati al prodotto. Se la localizzazione è ben fatta non ci vorrà molto prima che il software conquisti il nuovo mercato generando così un aumento esponenziale delle vendite.

Un ulteriore vantaggio da tenere in considerazione è il potenziale risparmio nei costi di gestione del servizio clienti post-vendita. Più un software è semplice da usare, meno l’utente avrà bisogno di un supporto esterno.

La localizzazione non va dunque considerata come un servizio accessorio, ma come un tassello essenziale della strategia di espansione all’estero. Per replicare il successo raggiunto nel Paese di origine occorre però affidarsi a dei professionisti della localizzazione.

In Way2Global forniamo servizi di localizzazione di software da più di 30 anni. Lo facciamo grazie a un team di linguisti madrelingua specializzati in questo specifico servizio e settore, grazie a un ciclo di lavoro strutturato e certificato e all’impiego delle tecnologie allo stato dell’arte nel settore della Language Industry.

Contattaci per richiedere un preventivo o altre informazioni, è gratis!

Contatti

Richiedi Informazioni


    gori 254x300Laura Gori è Founder e CEO di Way2Global, agenzia di traduzioni dall’anima Benefit, oltre che startup femminile. Dopo trent’anni alla guida di una piccola multinazionale della localizzazione, Laura ha deciso di ricominciare daccapo e di fondare Way2Global per fare impresa a beneficio della società e dell’ambiente, oltre che della crescita aziendale. Fervente paladina di Benefit Corporation e delle istanze di empowerment femminile, Laura coglie ogni occasione per diffondere consapevolezza su questi temi e contribuire all’affermazione di un’economia più giusta, egualitaria e sostenibile per tutti.