10 Giugno 2021

Interpretariato di conferenza online: la preparazione

Categoria: Case study

Svolgere un interpretariato di conferenza online è un compito molto complesso che richiede una lunga e accurata preparazione, per lo più ignorata dai fruitori del servizio.

Per questo motivo abbiamo accolto la proposta delle nostre interpreti che ci hanno voluto accompagnare nel backstage di questa tipologia di interpretariato, nota anche come Remote Simultaneous Interpreting (RSI).

Il caso studio che ci hanno raccontato riguarda la preparazione per l’interpretariato dell’evento internazionale organizzato da Assobenefit e Slowfood dal titolo: “Agricoltura e sostenibilità: il ruolo delle società benefit in Italia e delle società BIC in America Latina”.

Di seguito il racconto della loro esperienza.

 

Le interpreti: chi sono e di cosa si sono occupate

 

Le autrici di questo articolo sono Francesca Calabrò e Ilenia Montana, entrambe interpreti di conferenza (laureate in Interpretazione di conferenza presso la Civica Scuola Interpreti e Traduttori Altiero Spinelli di Milano) e traduttrici professioniste.

Breve profilo

Francesca, socia aggregata AITI e ordinaria ANITI (Italia) è traduttrice dall’inglese e dallo spagnolo, interprete di conferenza nelle combinazioni spagnolo/inglese<>italiano e docente di mediazione linguistica spagnolo-italiano.

Anche Ilenia è socia AITI (Associazione Italiana Interpreti e Traduttori) oltre ad essere membro dell’omologa associazione spagnola, ASETRAD. È interprete di conferenza nelle combinazioni inglese<>italiano, italiano<>spagnolo e inglese>spagnolo. Come traduttrice, lavora dall’inglese e dallo spagnolo verso l’italiano.

L’incarico in breve

Era il 10 marzo quando Francesca e Ilenia sono state contattate da Way2Global per occuparsi dell’interpretazione simultanea spagnolo<>italiano in occasione di un convegno internazionale online previsto per il 16 aprile dalle h 15:00 alle 17:00 su piattaforma Zoom, dal titolo provvisorio “Sociedades BIC nel settore agroalimentare. Opportunità e prospettive per i Paesi latino- americani.”: una tavola rotonda virtuale in collaborazione con Slowfood-Terramadre.

Di cosa parleremo in questo articolo?

Per un evento online di “sole” due ore sono davvero necessarie due interpreti? E perché bisogna condividere con loro la locandina, le biografie dei relatori e tutti i materiali addirittura più di un mese prima?

In questo articolo vedremo perché la risposta a tutte queste domande è “sì”, con un focus su tre aspetti fondamentali: la preparazione terminologica per l’incarico, l’esercitazione di simultanea, e la gestione della “cabina virtuale” per un’interpretazione da remoto su Zoom che, di per sé, non prevede possibilità di collaborazione tra gli interpreti del team.

 

Come si è articolata la preparazione per l’incarico

 

Per ogni incarico un interprete deve prepararsi approfonditamente.

La tariffa di un servizio di simultanea, infatti, non si limita a remunerare le ore di impegno effettivo durante la conferenza, ma anche tutte le ore preparatorie, in cui l’interprete (o, per incarichi superiori ai 60 minuti, gli interpreti) studia, si esercita, fa pratica, in poche parole fa tutto il possibile per “simulare” lo scenario che potrebbe trovarsi di fronte il giorno dell’evento e prepararsi a restituire il messaggio nell’altra lingua nel modo migliore possibile.

Innanzitutto, abbiamo affrontato la preparazione per così dire “standard”: quella terminologica, che consiste nella compilazione e memorizzazione di un glossario. Quanto più il glossario è ricco, tanto maggiori saranno le possibilità di sfoderare con immediatezza, al momento del bisogno, il traducente spagnolo o italiano di ogni concetto chiave, anche il più raro e specialistico.

Parallelamente allo studio della terminologia, ci siamo concentrate sul fare pratica, “allenandoci” a tradurre in simultanea i vari relatori, per abituarci ai loro accenti (argentino, colombiano, peruviano, …), al loro ritmo di eloquio e ai concetti che tendevano più spesso a enfatizzare.

Trattandosi di un incarico di remote simultaneous interpreting (o interpretazione simultanea da remoto) su Zoom, abbiamo dovuto mettere a punto una metodologia che fosse per noi congeniale al fine di gestire la collaborazione in tempo reale tra noi due, visto che Zoom non ammette alcun tipo di interazione tra gli interpreti di un team.

Vediamo dunque questi elementi nel dettaglio.

 

La preparazione del glossario a 4 mani

 

Prepararsi per un’interpretazione simultanea richiede sempre molto tempo e dedizione: una volta definiti gli aspetti burocratico/amministrativi, si entra nel vivo dell’incarico. In questo caso particolare, tra studio, esercitazione e preparazione del glossario abbiamo impiegato un totale di circa 30 ore. Ma andiamo con ordine.

All’incontro intervenivano otto relatori di lingua italiana e spagnola, per cui queste sono state le nostre due lingue di lavoro. Nonostante la conferenza fosse incentrata sull’argomento delle società benefit, come da titolo dell’evento, in realtà tutti i relatori provenivano da mondi e da esperienze professionali completamente diversi, pertanto ci siamo trovate a dover studiare ogni singola biografia e ogni settore specialistico.

Ecco una rapida carrellata di argomenti e ambiti: società benefit in Italia, società benefit in America Latina, differenza tra B Corp e società benefit, differenza tra “Empresa B” e “sociedad BIC”, sostenibilità, cambiamento climatico, sviluppo agricolo in America Latina e Caraibi, pesca sostenibile in Colombia, caffè biodinamico, settore agroalimentare, cosmeceutici, dispositivi medici, integratori alimentari, …

La lista potrebbe continuare, ma per farla breve: il glossario che abbiamo redatto nella sua versione finale era di 40 pagine.

Come lo abbiamo compilato?

Ricercando informazioni sui singoli relatori e sulle rispettive aziende e organizzazioni nazionali e internazionali di appartenenza, ci imbattevamo di volta in volta in argomenti che, un po’ come in una lotteria, era altamente verosimile che “uscissero”.

Nell’approfondire lo studio di tutti questi argomenti ci annotavamo vocaboli chiave e ne cercavamo il traducente, con un processo ripetuto per entrambe le lingue. A integrare il già cospicuo glossario, in un secondo momento memorizzato, sono stati anche i video trovati sul web degli otto relatori su cui abbiamo fatto esercitazione.

 

L’esercitazione simultanea con i video dei relatori

 

Ma cosa vuol dire fare esercitazione per un interprete?

Il cervello è un “muscolo” e come tale dev’essere allenato. L’interpretazione simultanea richiede uno sforzo e una concentrazione tali da richiedere l’alternanza degli interpreti ogni 20/30 minuti.

L’interprete infatti presidia più azioni contemporaneamente: ascolta l’oratore, parla per tradurre in un’altra lingua ascoltando al contempo la propria resa e prosegue nell’ascolto dell’oratore per procedere nella traduzione senza soluzione di continuità, dato che il tutto avviene simultaneamente.

Pertanto, come qualsiasi maratoneta, anche noi ci siamo allenate facendo interpretazione simultanea in team per circa due ore al giorno (durata della conferenza).

E nessun training come quello svolto sulla base dei video degli oratori potrebbe essere più efficace. Questa prassi ci consente infatti di abituarci all’accento, alla velocità, e alla cadenza di ogni singolo oratore, e di familiarizzare con la persona cui presteremo la voce.

 

La gestione dell’RSI in coppia

 

Per quanto colleghe di cabina, noi due non abitiamo nella stessa città, e comunque non dimentichiamoci della pandemia in corso. Trattandosi di un incarico online (RSI), la nostra preparazione e la nostra collaborazione tra colleghe è stata al 100% virtuale. Va da sé che un incarico simile è impossibile (o quasi) da affrontare senza una collega collaborativa con la quale vi sia una forte intesa.

Da un punto di vista pratico, abbiamo creato una cartella su Google Drive che ci ha permesso di lavorare e modificare in tempo reale i documenti condivisi, come per esempio il glossario o qualsiasi altro file ritenuto utile.

L’interpretazione simultanea si è svolta tramite la piattaforma Zoom, come da specifica del cliente. Durante la conferenza ci siamo alternate traducendo un relatore a testa (salvo imprevisti che sì, ci sono stati). Mentre una interpretava, l’altra teneva il microfono chiuso, ma non solo su Zoom. Durante l’intera durata dell’evento siamo infatti rimaste collegate con un secondo dispositivo su Skype, in videochiamata, così da riprodurre l’ambiente della cabina di simultanea in cui basta uno sguardo per far capire alla collega se vuoi il cambio o se hai bisogno di aiuto.

In cabina poi durante la simultanea la collega al momento inattiva annota su un foglio numeri o parole per aiutare la collega intenta a interpretare. Fantastico, vero? Ma come fare quando ognuna è a casa propria? Anche in questo caso, la soluzione è venuta da un documento condiviso su Google Drive, che consente di leggere in tempo reale ciò che la collega sta digitando.

Sicuramente lavorare da remoto permette di partecipare anche a riunioni che si svolgono dall’altra parte del mondo (Argentina, per esempio) senza dover prendere un aereo. Tuttavia, da un punto di vista pratico, per noi interpreti è molto complesso: non abbiamo tra l’altro il supporto di un tecnico cui ricorrere per qualsiasi evenienza, e questo rappresenta, oltre alla cosiddetta “Zoom Fatigue”, un altro fattore di stress e stanchezza – come se il nostro lavoro non lo fosse già per sua natura.

 

Gli interpreti Way2Global al vostro servizio

 

Nonostante le difficoltà poste dall’interpretariato online, Francesca e Ilenia sono riuscite a fornire un servizio di alta qualità, che ha ricevuto feedback positivi da più partecipanti all’evento, in primis il Direttore di AssoBenefit, Prof. Raul Caruso.

Nell’ottica di fornire un servizio completo e di qualità, Way2Global integra la fornitura di traduzioni scritte con il reperimento dei migliori interpreti per ogni evento, sulla base della loro specializzazione settoriale e della loro combinazione linguistica.

La nostra agenzia di traduzioni fornisce servizi di traduzione simultanea in ogni lingua, per eventi e iniziative di qualsiasi settore.

Sia prima sia durante l’evento, i nostri clienti possono contare sul supporto di un Project Manager dedicato, che indica la tipologia di servizio più idonea per ogni circostanza, gestisce gli aspetti logistici e seleziona i professionisti più adatti in base alla combinazione linguistica richiesta e alla tematica trattata.

Hai bisogno di interpreti per un evento online o dal vivo? Contattaci!

Sede centrale

  • Indirizzo: Via Padre R. Giuliani, 10/A, Milano, Italia
  • Telefono: (+39) 02 66661366
  • Email: info@way2global.com
CONTATTACI