15 Giugno 2021

Il ruolo della traduzione nell’internazionalizzazione delle imprese

Categoria: Internazionalizzazione

Il ruolo della traduzione nell’internazionalizzazione delle imprese è fondamentale per espandere con successo il proprio business, eppure capita ancora oggi di vedere assegnare budget molto ristretti a questi servizi, che non tengono conto della loro funzione strategica.

Quando un’impresa avvia un processo di internazionalizzazione significa che ha intenzione di espandersi e conquistare nuovi mercati. Per riuscirci però deve adattare il proprio prodotto/servizio a un pubblico diverso rispetto a quello per cui è stato originariamente ideato.

Quale modo migliore per conquistare una nuova fetta di mercato se non parlare la stessa lingua?

Espandi il tuo business all'estero con il nostro supportoDa più di 30 anni supportiamo le aziende che vogliono crescere all'estero.
Scopri di più

Ricorrere alle lingue più diffuse (come ad esempio l’inglese) può essere un buon inizio ma, se si vuole affermare la propria presenza in un mercato straniero occorre rivolgersi ai potenziali clienti nella loro lingua madre, solo così sarà possibile superare la diffidenza iniziale verso l’azienda, ancora sconosciuta in loco, e conquistare la loro fiducia.

Per centrare l’obiettivo non ci si può affidare a soluzioni o risorse improvvisate, come spesso accade, ma bisogna assegnare questo compito a un team di traduttori professionisti specializzati.

Il compito dei traduttori specializzati

Il compito dei traduttori specializzati è molto delicato quando si tratta di portare un business al di là dei confini nazionali.

Il traduttore infatti deve riportare la comunicazione dell’azienda nella lingua del nuovo mercato di riferimento scegliendo in modo accurato le parole. Questo non vuol dire stravolgere il messaggio iniziale o addirittura il brand dell’impresa, ma adattare tutto ciò al nuovo contesto così che sia conforme ai dettami, linguistici e culturali, di quel determinato paese.

Il compito del traduttore è far capire al target di riferimento che il prodotto/servizio proposto dall’impresa è realizzato apposta per lui, ma come riuscirci?

Innanzitutto occorre utilizzare una terminologia corretta.

Errori grammaticali o ortografici potrebbero avere ripercussioni sull’immagine dell’azienda e sulla sua professionalità, dunque occorre rivolgersi a un traduttore madrelingua che conosca in modo approfondito le regole sottostanti la lingua di partenza e di arrivo.

Oltre alla correttezza terminologica, il traduttore dovrà prestare attenzione anche ai riferimenti culturali che si nascondono dietro ogni singola parola o simbolo. Se si vuole conquistare il mercato di un paese straniero bisogna prima di tutto conoscerne e rispettarne la cultura. Occorre quindi utilizzare espressioni e riferimenti culturali adeguati che consentano all’azienda di costruire un legame di fiducia con i potenziali clienti.

Quali i principali passaggi

L’internazionalizzazione delle imprese è un processo complesso che prevede un iter articolato fatto di diversi passaggi.

Prima di tutto occorre svolgere un’analisi di mercato per verificare la presenza dei presupposti necessari per posizionare il proprio prodotto/servizio nel paese nel quale ci si vuole espandere.

Una volta effettuata questa indagine, occorre acquisire una visione generale del materiale da trasporre nella lingua del target. Oltre al packaging del prodotto o ai documenti informativi che lo accompagnano bisogna curare anche la comunicazione online, traducendo in primis il proprio sito web.

Ecco perché è necessario affidarsi a un traduttore specializzato.

Se l’azienda non dispone di una risorsa interna in grado di offrire questo servizio e non prevede di formarne una, la migliore soluzione consiste nel rivolgersi direttamente a un’agenzia di traduzione specializzata che si occuperà di localizzare il materiale nella lingua di destinazione in modo coerente e uniforme.

Entra così in gioco la localizzazione, ovvero l’adattamento culturale delle informazioni, della comunicazione e dei contenuti dell’azienda.

Modi di dire, date, valute e immagini sono solo alcuni degli elementi che trovano declinazioni drasticamente diverse da un paese all’altro.

Infine bisogna tener conto anche di un altro aspetto del processo di internazionalizzazione: la partecipazione delle imprese a eventi e fiere all’estero.

Prendere parte a questi avvenimenti è un modo per esplorare il nuovo mercato, farsi conoscere e stringere partnership vantaggiose. Per non lasciarsi sfuggire quest’occasione è necessario che la comunicazione avvenga in modo fluido e rispettoso verso l’altra cultura, per questo avere un interprete madrelingua al proprio fianco costituisce una carta vincente.

Way2Global è sempre pronta a sostenere le imprese che hanno voglia di aprirsi a nuovi mercati. Grazie ai nostri traduttori e interpreti madrelingua promuoviamo l’internazionalizzazione dei nostri clienti ovunque essi vogliano espandersi, dalla Cina agli USA, e da UK agli Emirati Arabi Uniti.

Hai bisogno di un servizio di internazionalizzazione linguisticaContattaci!

Contatti

Richiedi Informazioni


    maffei 3 254x300Massimo Maffei è Chief Operating Officer di Way2Global, agenzia di traduzioni dall’anima Benefit, oltre che startup femminile. Con oltre 14 anni di esperienza nel settore della Language Industry, alla guida del reparto Sales ha curato le  relazioni internazionali dell’azienda aprendo mercati e instaurando collaborazioni con clienti di ogni parte del mondo. Coniugando oggi nel suo ruolo commerciale anche la supervisione delle Operations, cura le relazioni internazionali che legano Way2Global a clienti e fornitori. Sempre pronto a nuove sfide, Massimo si tiene costantemente aggiornato sullo stato dell’arte dei nostri settori di riferimento, primo fra tutti il  Life Sciences.