6 Giugno 2023

Bugiardino: cos’è e come si traduce

Categoria: News da Way2Global

Bugiardino è un termine che continua a trovare ampia diffusione, nonostante foglietto illustrativo sia il suo omologo tecnicamente più corretto. Ma cos’è un bugiardino? E soprattutto come si traduce?

Tutti noi lo conosciamo come quel foglietto ripiegato più volte che troviamo nella confezione dei medicinali, una volta aperta. Le modalità di consultazione sono le più diverse: alcuni gli danno un’occhiata veloce, altri non lo aprono nemmeno, pochissimi lo leggono nel dettaglio.

Qualunque sia l’utilizzo che se ne fa, ciò che non può variare è il contenuto del foglietto illustrativo, e questo vale in tutte le lingue.

Scegli le nostre traduzioni mediche Col nostro team specializzato traduciamo qualsiasi tipologia di testi medici, inclusi i bugiardini (foglietti illustrativi).
Scopri di più

Che cos’è il bugiardino

Il bugiardino è il sinonimo più popolare per indicare il foglietto illustrativo, ossia il testo informativo fornito a corredo di ogni farmaco.

Come ricorda l’Accademia della Crusca, il termine bugiardino deriva dalle sue peculiarità originarie, cioè il fatto che inizialmente non fosse così veritiero rispetto alle informazioni sui farmaci cui si accompagnava. Era infatti consuetudine omettere informazioni come gli effetti indesiderati poiché risultava controproducente alla vendita.

Oggigiorno la rigorosa normazione a livello internazionale ha fatto sì che la situazione cambiasse in modo drastico, basta osservare l’elenco di effetti indesiderati riportato in ciascun bugiardino. Il cambio di rotta avvalla l’importanza di questo testo medico, troppo a lungo trascurato. Ma per coglierne la rilevanza occorre innanzi tutto capire di cosa si tratta.

Il bugiardino è un testo medico a tutti gli effetti, difatti riporta le informazioni necessarie per assumere il medicinale in modo corretto e sicuro per la propria salute. Negli anni Novanta la normativa ha definito a livello europeo una struttura univoca da seguire nella redazione dei bugiardini, che si applica a prescindere dal tipo di medicinale o dalla casa farmaceutica. Pertanto oggi ogni bugiardino dev’essere conforme a una struttura articolata in sei paragrafi:

  • che cos’è (nome del medicinale) e a cosa serve;
  • cosa occorre sapere prima di assumere il medicinale;
  • come assumere il medicinale;
  • possibili effetti indesiderati;
  • come conservare il medicinale;
  • contenuto della confezione e altre informazioni.

Il testo copre qualsiasi esigenza informativa: dalla composizione alla posologia, dalle modalità di assunzione ai rischi correlati all’assunzione di dosi eccessive, oltre a riportare i dati relativi ai responsabili della produzione e della commercializzazione del farmaco.

Riportare tali indicazioni in modo esaustivo, corretto e comprensibile è un requisito cogente per i bugiardini, altrimenti il rischio è quello di compromettere la salute delle persone. Indicazioni errate o l’omissione di informazioni importanti può difatti indurre a un’assunzione scorretta del medicinale, con importanti ricadute negative.

La stessa attenzione e cura impiegata nella redazione del bugiardino va applicata anche alla sua traduzione.

Come tradurre il bugiardino

Se un medicinale viene commercializzato all’estero, la normativa ne prescrive la traduzione del bugiardino, ma come fare?

Innanzitutto occorre tenere a mente che il destinatario finale del documento è un pubblico ampio e variegato. Nello specifico, è opportuno considerare due aspetti: non tutti possiedono la stessa capacità di comprensione di un testo complesso o lo stesso livello di conoscenze in ambito medico. Un professore di lettere avrà più facilità nella consultazione di un testo rispetto a una persona dislessica ma, allo stesso tempo, avrà una competenza medica inferiore a quella di un infermiere. Sono esempi molto generici che però danno un’idea più chiara di quali siano le complessità insite nella traduzione dei bugiardini.

criteri da rispettare per una corretta traduzione sono tre: chiarezza, comprensibilità, fedeltà all’originale.

Per tradurre il bugiardino in modo chiaro e comprensibile esistono diversi accorgimenti.

Per prima cosa bisogna privilegiare la lingua comune rispetto a tecnicismi o espressioni specialistiche. E se ciò non fosse possibile? Allora è opportuno accompagnare i termini parole più tecnici con una breve spiegazione che ne renda più comprensibile e accessibile il significato.

La stessa logica si applica ad acronimi e abbreviazioni, che sono molto frequenti in ambito medico. Evitarne l’uso sarebbe l’ideale, altrimenti, anche in questo caso, è consigliabile volgerli per esteso e spiegare brevemente di cosa si tratta. Questa prassi deve ovviamente tenere conto anche dalla diffusione e della popolarità degli acronimi. DNA, TAC o AIDS sono parole ormai di uso comune, pertanto in questi casi è legittimo omettere una spiegazione.

Altro accorgimento da rispettare ai fini della traduzione di un bugiardino riguarda la struttura. Gli imperativi da seguire sono: preferire frasi brevi, inserire elenchi puntati ed evitare, o quantomeno limitare, le frasi subordinate. Se a queste indicazioni si aggiunge l’impiego di espressioni attive e dirette, si accresce notevolmente il grado di comprensibilità e accessibilità delle informazioni.

Abbiamo visto dunque alcune indicazioni che consentono di tradurre i bugiardini in modo chiaro e comprensibile, ma il terzo criterio, la fedeltà al testo originale, può essere soddisfatto in un solo modo: rivolgendosi a professionisti della traduzione medica.

A chi rivolgersi

Tradurre il bugiardino è un compito complesso e articolato che richiede il possesso di più conoscenze e competenze, ragion per cui è meglio rivolgersi a esperti del settore.

Innanzitutto occorre l’intervento di traduttori medici, ossia traduttori professionisti specializzati nella traduzione di documenti medico-farmaceutici come il bugiardino. Per tradurre questa tipologia di testi non basta essere un traduttore professionista o conoscere bene le lingue, occorre possedere un approfondito bagaglio di nozioni e conoscenze mediche per scongiurare ogni rischio di traduzione impropria o imprecisa.

La seconda figura che deve intervenire nel processo di traduzione di un bugiardino è il proofreader, un linguista preposto alla correzione della traduzione dal punto di vista formale. Individuare refusi e sviste è la sua specialità. A differenza del traduttore, il proofreader non deve per forza essere uno specialista del settore medico. Il suo focus è la lingua, pertanto i requisiti cogenti del profilo del proofreader sono la padronanza della lingua, la precisione e un’approfondita conoscenza della cultura di riferimento.

Il revisore è il terzo esperto che risulta fondamentale nel ciclo di lavoro inerente la traduzione di un bugiardino. Anche chi rivede la traduzione è un traduttore che deve possedere un’approfondita knowledge base medica, infatti obiettivo del suo lavoro è verificare che il contenuto della traduzione sia corretto, adeguato e fedele dall’originale.

A queste figure imprescindibili si aggiunge un quarto professionista fondamentale per la riuscita della traduzione: il Project Manager. Anche in questo caso si tratta di un linguista specializzato nel settore medico ma con un ruolo ben diverso rispetto ai professionisti precedenti. Il Project Manager ha il compito di gestire l’intero ciclo di traduzione, ossia esaminare il documento ai fini di una verifica di fattibilità, valutare a quali risorse affidare i task del processo traduttivo, coordinare il team di lavoro, svolgere il controllo qualità finale, e interfacciarsi con il cliente dalla presa in carico della richiesta di offerta alla consegna del progetto.

Perché è necessario coinvolgere tutte queste figure professionali per tradurre un bugiardino? Il motivo è uno: essere certi che la traduzione di un documento così rilevante per la salute delle persone sia svolta secondo le norme traduttive e mediche applicabili.

Tradurre un bugiardino vuol dire trasporne il testo in un’altra lingua e accertarsi che il risultato sia pienamente comprensibile al nuovo pubblico di riferimento, ecco perché occorre rivolgersi a un’organizzazione di specialisti.

Dove trovarli? In un’agenzia di traduzioni.

Way2Global è un’agenzia di traduzioni che fornisce servizi di traduzione in settori altamente regolamentati come il Life Sciences, e lo fa operando in modo inclusivo e sostenibile.

Compila il modulo se vuoi tradurre un bugiardino o ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi.

Siamo pronti a mettere la nostra professionalità al tuo servizio.

Contatti

Richiedi Informazioni


    Massimo Maffei è Chief Operating Officer di Way2Global, agenzia di traduzioni dall’anima Benefit, oltre che startup femminile. Con oltre 14 anni di esperienza nel settore della Language Industry, alla guida del reparto Sales ha curato le relazioni internazionali dell’azienda aprendo mercati e instaurando collaborazioni con clienti di ogni parte del mondo. Coniugando oggi nel suo ruolo commerciale anche la supervisione delle Operations, cura le relazioni internazionali che legano Way2Global a clienti e fornitori. Sempre pronto a nuove sfide, Massimo si tiene costantemente aggiornato sullo stato dell’arte dei nostri settori di riferimento, primo fra tutti il Life Sciences.
    Articoli correlati
    Come tradurre il bilancio d’esercizio in inglese?

    Tradurre il bilancio d’esercizio in inglese è una scelta che impatta sulle opportunità di crescita dell’azienda, pertanto non va sottovalutata. Essendo uno dei documenti che traduciamo con […]

    Leggi di più
    Best practice 2023: il meglio della rendicontazione non finanziaria

    Si è svolta anche quest’anno la Conferenza sulle best practice italiane di informazione non finanziaria, evento organizzato da Fondazione O.I.B.R. in collaborazione con Assobenefit, Mercurio GP e […]

    Leggi di più
    Traduzione referto medico: la guida completa

    Il referto medico è tra i documenti più delicati e sensibili che ci vengono affidati in traduzione, ed è per questo motivo che occorre particolare rigore e competenza per […]

    Leggi di più
    Medical writing o traduzione medica?

    Medical writing e traduzione medica sono due servizi ben distinti, eppure spesso vengono confusi, e ci capita di ricevere richieste di medical writing per casistiche che […]

    Leggi di più
    Etichette dei farmaci: perché ricorrere alla traduzione professionale

    Le etichette dei farmaci sono uno strumento essenziale per garantire un corretto utilizzo dei medicinali, motivo più che sufficiente per preferire la traduzione professionale, servizio ben più affidabile e […]

    Leggi di più
    Marketing medico: servizi linguistici a disposizione

    Il marketing medico è una branca del marketing che promuove prodotti e servizi sanitari anche oltre i confini nazionali, ecco perché a volte richiede il ricorso a servizi linguistici. […]

    Leggi di più