23 Aprile 2020

Traduzioni asseverate e legalizzate – cosa cambia con il COVID-19

Categoria: Asseverazione

La grave emergenza sanitaria di questo periodo ha riconosciuto la traduzione come un’attività essenziale e quindi per codice Ateco ammessa a continuare l’operatività.
Ciononostante, il lockdown di Tribunali, Cancellerie e uffici pubblici sta comportando non pochi disagi e ritardi nella gestione dei servizi corollari connessi alle traduzioni giuridiche: asseverazione, legalizzazione, consolarizzazione e apostillazione.

Per completezza di servizio, Way2Global si occupa infatti per conto dei clienti anche delle pratiche accessorie di asseverazione, legalizzazione, consolarizzazione e apostillazione. Fornendo un servizio chiavi in mano che sgrava il cliente da ogni preoccupazione.

Ecco il motivo di questa informativa che intende porsi come aggiornamento circa la situazione attuale, prendendo attodelle difficoltà intervenute con la diffusione del COVID-19, ma anche riconfermando la nostra condizione di business continuity.

Way2Global non si è fermata.  Grazie al nostro capillare network di traduttori giurati, stiamo lavorando tutti in smart working per portare avanti le commesse e perfezionare le consegne non appena le condizioni lo renderanno di nuovo possibile.

 

Ma quali sono i servizi bloccati, e perché? 

 

A oggi lo sportello asseverazioni del Tribunale di Milano e la Procura per le legalizzazioni sono chiusi fino al 10 maggio 2020.

Questo lockdown blocca di fatto le pratiche di asseverazione, e, di conseguenza, anche la legalizzazione dei documenti giuridici, sia tramite legalizzazione e consolarizzazione o applicazione di apostilla.

Ciononostante, per gli operatori che come noi avevano pratiche avviate e sospese, previo appuntamento e con una quantità contingentata di documenti a testa, è stata prevista la scorsa settimana una sessione di apertura in deroga, che ci ha consentito di completare l’asseverazione di 5 pratiche e consegnarle ai clienti.

Alla riapertura del 10 maggio, ci sarà consentito calendarizzare nuovi appuntamenti con lo sportello URP del Tribunale per usufruire dei servizi richiesti.

Dati i tempi di attesa introdotti dal Tribunale per confermare gli appuntamenti, è bene quindi tenere conto di tempi di consegna dei documenti finali dilatati rispetto all’ordinario.

 

Cosa fa Way2Global per voi?

 

Prima che venisse dichiarato il lockdown del Paese, con i nostri traduttori giurati ci siamo mossi tempestivamente per portare avanti il più possibile l’iter di asseverazione e legalizzazione, anche facendo ricorso  ad altri Tribunali insediati all’esterno della Lombardia messa in ginocchio dal coronavirus.

Seppur tutti decentrati in smart working, noi staff di Way2Global al completo, assieme ai nostri fidati traduttori giurati, stiamo lavorando a pieno regime per portare avanti le traduzioni di testi e documenti legali dei nostri clienti.

Questo al momento è tutto ciò che possiamo fare in attesa della prima data utile che il Tribunale vorrà accordarci dalla riapertura del 10 maggio.

Stiamo quindi organizzando i documenti in ordine cronologico di richiesta e per criteri di urgenza, in modo smaltire il più velocemente possibile tutte le richieste accumulate non appena si riattiveranno i servizi e potremo tornare nelle condizioni di far fronte alle consegne della documentazione finalizzata e completa.

Restiamo quindi in allerta e in costante contatto con le autorità per avere aggiornamenti in tempo reale, e restiamo inoltre a completa disposizione dei nostri clienti che, come noi, si trovano a dover riorganizzare continuamente attività e lavoro in questo momento storico d’incertezza e aleatorietà.

Confidando in un’imminente normalizzazione, attendiamo quindi di condividere con voi gli sviluppi dei prossimi giorni.

 

 

Martina Pianezzola, Way2Global Communication
In collaborazione con il Team di Traduttori Giuridici Way2Global

Sede centrale

  • Indirizzo: Via Padre R. Giuliani, 10/A, Milano, Italia
  • Telefono: (+39) 02 66661366
  • Email: info@way2global.com
CONTATTACI